Confprofessioni sigla l'Accordo quadro sulla riforma degli assetti contrattuali | Confprofessioni
22/01/2009
Confprofessioni sigla l'Accordo quadro sulla riforma degli assetti contrattuali

Il tavolo tra Governo e Parti Sociali

Il tavolo tra Governo e Parti Sociali che sarà chiamato a scrivere le nuove regole dei contratti di lavoro ospiterà anche i professionisti. Infatti c’è anche la firma di Gaetano Stella, Presidente di Confprofessioni, nell’accordo quadro per la riforma del modello contrattuale siglato il 22 gennaio a Palazzo Chigi. “Con la firma dell’Accordo, che sostituisce le vecchie intese del 23 luglio 1993, Confprofessioni entra nel nuovo modello contrattuale con una moderna visione del lavoro” ha detto Gaetano Stella.. “D’ora in avanti il sistema delle relazioni e della concertazione vedrà partecipi le libere professioni tecniche, giuridiche, sanitarie ed economiche”. Sulla riforma del modello dei contratti Confprofessioni aveva già siglato l’accordo per gli studi professionali con Cisl e Uil e ha aderito al documento di Confindustria, che contiene i punti salienti già presenti nel CCNL per i dipendenti degli Studi Professionali del luglio scorso.