Firmato il protocollo tra avvocati e medici | Confprofessioni
30/09/2016
Firmato il protocollo tra avvocati e medici

Il presidente del Consiglio Nazionale Forense, Andrea Mascherin: “Chirurghi e odontoiatri più vicini ai bisogni dei cittadini”

Lo scorso 14 settembre, il Consiglio Nazionale Forense ha siglato un protocollo d'intesa con la Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri. Il documento prevede che le parti si impegnino nella realizzazione congiunta di azioni sinergiche finalizzate ad avviare un percorso comune per la promozione di una più efficace tutela dei diritti fondamentali alla salute e alla difesa e per la promozione della corretta informazione sui principi e sui valori che informano le due professioni. 

In una nota diffusa dal CNF, il Presidente, Andrea Mascherin, ha dichiarato: "Le professioni del medico e dell'avvocato hanno una affinità nel loro rilievo costituzionale, perché poste a tutela dei diritti fondamentali. Per questo la sinergia è risultata naturale". "Questa firma va a concretizzare la necessità di trovare un punto di contatto tra due professioni così vicine ai bisogni dei cittadini", ha spiegato la Presidente nazionale della Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri, Roberta Chersevani. "L'obiettivo - ha continuato - è di portare soprattutto ai giovani questi principi fondamentali, per fornire loro strumenti di lettura della contemporaneità". 

"L'obiettivo di questo protocollo è quello di riuscire a realizzare un coordinamento che nasca dal basso, dai singoli territori con le loro specificità, in modo da poter essere più efficaci", ha sottolineato il Consigliere Cnf Davide Calabrò, responsabile dei rapporti con la Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri. "I nostri ordini possono contare su una base molto ampia e ramificata su cui appoggiarsi e punteremo a calare nelle singole realtà locali i principi generali oggetto del protocollo".