LA LOMBARDIA APRE AI PROFESSIONISTI | Confprofessioni
Lombardia | 26/01/2010
LA LOMBARDIA APRE AI PROFESSIONISTI

Confprofessioni, parte sociale nelle politiche di sviluppo

Milano, 1 febbraio. Le libere professioni sono parte sociale nelle politiche di formazione, integrazione previdenziale, assistenza sanitaria integrativa e anche nelle politiche a sostegno dell’occupazione. È il biglietto da visita di Confprofessioni Lombardia che, lunedì 1 febbraio presso il Circolo della stampa di Milano, organizza un convegno su “Formazione, lavoro, bilateralità per le libere professioni in Lombardia”, cui parteciperà il vicepresidente della Regione Lombardia, Gianni Rossoni. Sarà il presidente di Confprofessioni Lombardia, Carlo Scotti-Foglieni, ad illustrare il ruolo e le prospettive dei professionisti nella Regione, grazie anche agli strumenti della bilateralità messi in campo da Confprofessioni. Alla tavola rotonda parteciperà, oltre a Rossoni e Scotti-Foglieni, anche il presidente nazionale di Confprofessioni, Gaetano Stella, Piero Marconi, del sindacato Filcams-Cgil e Giovanni Zingales, coordinatore della Consulta dei presidenti dei consigli provinciali dell’Ordine dei Consulenti del lavoro della Lombardia.