News Primo piano

Fase 2 e sicurezza negli studi, le linee guida di Confprofessioni

La Confederazione italiana libere professioni mette a punto un documento che spiega come gestire e organizzare il lavoro di professionisti e dipendenti nel post-emergenza Covid-19 Dalle modalità di ingresso in studio ai dispositivi di protezione individuale, dalla gestione degli spazi comuni all’organizzazione del lavoro, dalla sanificazione degli ambienti alla gestione di persone sintomatiche. Si apre

Un piano choc per il post emergenza

Su Il Sole 24 Ore l’articolo del Presidente Gaetano Stella «Le misure economiche messe in campo dal Governo per contrastare l’emergenza sanitaria si sono concentrate lungo due direttrici: immissione di liquidità, attraverso il rilascio di garanzie, e finanziamento di interventi a fondo perduto, quali ammortizzatori sociali e sostegno al reddito. Finora dal quadro complessivo emergono

Protocollo sicurezza, Confprofessioni: negli studi professionali priorità alla salute dei lavoratori

Raggiunta nella notte l’intesa tra le Parti sociali sull’aggiornamento delle misure di contrasto al Covid – 19 negli ambienti di lavoro. Il presidente Stella: Accordo positivo, garantite le tutele, si può ripartire, ma l’attenzione deve rimanere «Gli studi professionali ripartono in sicurezza». Al termine di un lungo confronto, andato avanti per tutta la notte, questa

Emergenza Covid-19, dalla bilateralità misure ad hoc per i professionisti

Sostegno al reddito, aiuti per il lavoro a distanza, sussidi in caso di positività al virus, video consulto specialistico, sostegno alla liquidità, e-learning. Gli interventi straordinari di Confprofessioni in favore di titolari e dipendenti degli studi Confprofessioni scende in campo al fianco dei professionisti nella lotta al Coronavirus. Attraverso il sistema della bilateralità, la Confederazione

Confprofessioni, Union Profesiónal e Ceplis a Conte: “Politiche coordinate a sostegno dei liberi professionisti”

Nella nota congiunta inviata al Governo, i presidenti Stella e Ortega auspicano la cooperazione di Italia, Spagna e Ue in favore del settore libero professionale “dato il suo ruolo cruciale nella gestione della crisi causata dalla pandemia da Covid-19″ Lo scorso 10 aprile, Gaetano Stella e Victoria Ortega, in qualità di presidenti delle organizzazioni interprofessionali

Emergenza liquidità, Fidiprof e Banca Igea in soccorso dei professionisti

Via libera definitiva al piano di intervento messo a punto da Fidiprof, il confidi di Confprofessioni, e dal Gruppo Igea Banca. Stanziato un primo plafond da 15 milioni di euro. Reggiani: «Intervento concreto per dare liquidità ai liberi professionisti Corsia preferenziale per l’accesso al credito dei liberi professionisti che possono richiedere – anche attraverso la

Ammortizzatori, Confprofessioni scrive a Conte

Procedure complesse e troppi ritardi mandano in tilt professionisti e datori di lavoro nella gestione degli adempimenti in materia di lavoro. Stella: «C’è ancora troppa burocrazia. Tre proposte per semplificare le procedure» «Alleggerire le procedure di accesso agli ammortizzatori sociali. Le nuove disposizioni introdotte dal decreto legge n. 18/2020 richiedono passaggi burocratici che devono essere

Convenzione Abi-Parti sociali, anticipo Cig anche ai dipendenti degli studi

Confprofessioni aderisce all’intesa che consente ai lavoratori di richiedere alla propria banca l’anticipazione dell’integrazione salariale per Covid – 19 I dipendenti degli studi professionali potranno richiedere l’anticipo della Cassa integrazione per Covid – 19 alla propria banca. È quanto prevede la Convenzione tra l’Abi e le parti sociali, cui ha aderito Confprofessioni, in tema di

Decreto coronavirus, Confprofessioni: sostegno alle casse professionali

Nella Memoria al Parlamento, il presidente Stella sottolinea la necessità di destinare le risorse del reddito di ultima istanza solo agli enti previdenziali dei professionisti. Più tutele ai medici di famiglia. Inaccettabile la proroga sugli accertament No fondi a pioggia, ma interventi selettivi di sostegno al reddito per i professionisti maggiormente colpiti dalla crisi, destinando

Moratoria bancaria, l’ABI apre ai professionisti

Il presidente di Confprofessioni: un segnale importante per fare squadra contro l’emergenza In una circolare, l’Associazione bancaria riconosce lavoratori autonomi e professionisti tra i beneficiari delle misure introdotte dal Governo per il sostegno finanziario delle micro e piccole imprese. Il presidente di Confprofessioni: un segnale importante per fare squadra contro l’emergenza   La moratoria straordinaria

Piano straordinario per fronteggiare l’emergenza Coronavirus

Il sistema della bilateralità di Confprofessioni stanzia 8 milioni di euro per tutelare professionisti e salvaguardare i livelli occupazionali negli studi. Tutte le misure in campo «È un bollettino di guerra. L’inarrestabile diffusione del virus Covid 19 sta mettendo in ginocchio il sistema degli studi professionali in Italia. Da una parte ci sono le professioni

Decreto Cura Italia, Confprofessioni: dal governo sforzo straordinario, ma alcune norme possono essere migliorate

Il Presidente Stella: misure eccezionali per una crisi eccezionale. Risorse tarate sul periodo dell’emergenza Accolte le nostre istanze. Bene le misure per il sostegno al reddito di professionisti e partite Iva, più semplice l’accesso agli ammortizzatori sociali. Credito d’imposta va esteso a studi professionali. Ingiustificata proroga termini di accertamento   «Lo sforzo straordinario del Governo

MEF, differiti i termini relativi ai versamenti del 16 marzo

La nota pubblicata sul sito del Ministero dell’Economia promette sospensione dei termini e misure fiscali dedicate a imprese, professionisti e partite IVA “Coronavirus: prorogati termini versamenti fiscali 16 marzo, nuove scadenze e sospensioni in prossimo decreto legge”. Questo il titolo della nota pubblicata sul sito del Mef venerdì 13 marzo.   Nel giorno in cui

Coronavirus, quattro milioni di euro per fronteggiare l’emergenza negli studi professionali

Ebipro vara una serie di misure straordinarie per tutelare i professionisti e salvaguardare i livelli occupazionali nel settore. Sostegno al reddito, smart working e accesso al credito per garantire continuità al lavoro Oltre quattro milioni di euro per fronteggiare l’emergenza lavoro negli studi professionali colpiti dal Coronavirus.       Confprofessioni, d’intesa con le parti

Firmato il decreto, l’Italia #RestaACasa

In una conferenza stampa straordinaria, il 9 marzo, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato che dal 10 marzo la zona ‘arancione’ sarà estesa a tutta l’Italia «Tempo non ce n’è: i numeri ci dicono che stiamo avendo una crescita importante dei contagi, delle persone ricoverate in terapia intensiva e anche purtroppo delle persone

Covid19, nuove restrizioni nel decreto di domenica 8 marzo

Pubblicati in Gazzetta Ufficiale Straordinaria i nuovi provvedimenti per la gestione e il contenimento del Coronavirus È stato pubblicato alle 13 di domenica 8 marzo in Gazzetta Ufficiale Straordinaria il decreto ‘recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19’ che ha introdotto severi provvedimenti per il contenimento del contagio del

Coronavirus, nel DPCM 4 marzo 2020 le nuove misure di contenimento

In Gazzetta Ufficiale il Decreto firmato da Conte. Sospesi manifestazioni ed eventi. Scuole chiuse fino al 15 marzo. No alle strette di mano e distanza di un metro nei contatti sociali. Confermato lo smartworking Pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 55 del 4 marzo 2020 il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 4 Marzo 2020 che riporta

Coronavirus, l’impegno di Confprofessioni al tavolo del Governo

Il presidente Stella mette in campo tutte le professioni per fronteggiare l’emergenza. Per sostenere il rilancio e proporre la rimodulazione dei fondi Ue. In allegato il testo integrale dell’intervento. Guarda il servizio del Tg5 Al tavolo di Palazzo Chigi, convocato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il Presidente di Confprofessioni, Gaetano Stella, ha confermato l’impegno

Commissione banche, Confprofessioni: Il regolamento viola una legge dello Stato

Ignorato il principio dell’equo compenso. Il presidente Stella: la legge stanzia 150 mila euro all’anno per il funzionamento della Commissione. E le prestazioni professionali possono rientrare tra le spese ammesse «Siamo esterrefatti di fronte all’incoerenza del Parlamento sul tema dell’equo compenso. Nonostante gli appelli di tutto il mondo delle professioni, la Commissione parlamentare d’inchiesta sul

Studi professionali, Confprofessioni: arriva il Fondo di solidarietà

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto ministeriale che istituisce una nuova gestione presso l’Inps per garantire un assegno ordinario ai lavoratori del settore in caso di riduzione o sospensione dell’attività. «Una nuova rete di protezione sociale per garantire l’occupazione negli studi professionali. In un momento delicatissimo per le attività professionali, i professionisti hanno finalmente a

Decreto legge coronavirus, in arrivo un’indennità per i professionisti

Approvato dal Consiglio dei Ministri lo scorso 29 febbraio. Tra le misure urgenti di sostegno ai lavoratori autonomi, un indennizzo mensile di 500 euro per un massimo di tre mesi. In allegato il testo integrale Via libera al nuovo decreto legge Coronavirus. Lo scorso 29 febbraio, il Consiglio dei Ministri, su proposta del presidente Giuseppe

Banche, Confprofessioni: la commissione bicamerale garantisca l’applicazione dell’equo compenso

Stella: Subito norme che vietino il conferimento di incarichi gratis per i professionisti «Non è accettabile che un Parlamento che ha recentemente approvato una mozione che riconosce il principio dell’equo compenso avalli un regolamento che prevede il ricorso a consulenti esterni a titolo gratuito». È questo il commento del presidente di Confprofessioni, Gaetano Stella, alla

Coronavirus, smart working fino al 15 marzo in sei Regioni

L’art. 2 del Dpcm 25 febbraio 2020 prevede la modalità del lavoro agile per Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Veneto e Liguria. In allegato il Testo Sì all’estensione dello smart working in sei Regioni per aiutare imprese e professionisti a gestire le difficoltà organizzative dovute all’emergenza sanitaria da Coronavirus. A stabilirlo è il Dpcm 25