News
INARSIND

InArSind, Roberto Rezzola è il nuovo presidente

Rinnovati i vertici dell’Associazione di Intesa Sindacale degli Architetti e Ingegneri Liberi Professionisti Italiani per il quadriennio 2019-2023 L’ingegnere bresciano Roberto Rezzola è il nuovo presidente di InArSind, l’Associazione di Intesa Sindacale degli Architetti e Ingegneri Liberi Professionisti Italiani, aderente a Confprofessioni. Svoltosi lo scorso 9 ottobre, il rinnovo delle cariche sociali per il quadriennio 2019-2023 ha

Inarsind, Garofalo passa il testimone a Diracca

Cambio al vertice del Consiglio direttivo nazionale del sindacato di ingegneri e architetti. Dopo otto anni, come preannunciato all’Assemblea ordinaria dello scorso 31 marzo, l’ingegnere Salvo Garofalo, a seguito della sua elezione nella Giunta di Confprofessioni, ha rassegnato le dimissioni da presidente di Inarsind, passando il testimone all’ingegnere Michela Diracca, eletta all’unanimità dal Consiglio Direttivo

A Roma il XI Congresso Nazionale

Si terrà il prossimo 14 giugno, presso la Sala del Tempio di Adriano, l’appuntamento dal titolo “La ripresa delle libere professioni tecniche: analisi e proposte” Il prossimo 14 giugno, a Roma, presso la Sala del Tempio di Adriano, si terrà il IX Congresso Nazionale di Inarsind, l’Associazione di intesa sindacale degli architetti e ingegneri liberi

Rinnovate le cariche sociali 2016-2020

Alla presidenza riconfermato Salvo Garofalo. Ivan Locatelli è il nuovo vicepresidente Rinnovate le cariche sociali di Inarsind per il quadriennio 2016-2020. Lo scorso 15 aprile, il Consiglio Nazionale dell’Associazione di intesa sindacale degli architetti e degli ingegneri liberi professionisti ha votato, all’unanimità, la riconferma di Salvo Garofalo alla presidenza e di Michela Diracca alla segreteria

Libertà è partecipazione

Di seguito riportiamo la nota di Francesco Basso, segretario Inarsind Ferrara In questa breve nota non intendo riprendere considerazioni specifiche già svolte circa la nostra “inerzia” a sostegno e difesa della attività professionale, ma desidero richiamare la nostra attenzione sul deficit partecipativo che in termini generali ci ha caratterizzati ed anche attualmente purtroppo ci identifica.

LETTERA APERTA A RENZI

Inarsind: non c’e’ ripresa, ne’ sviluppo senza le libere professioni Drastica riduzione della burocrazia; stop al doppio lavoro per i dipendenti pubblici; meno discrezionalità nella valutazione delle gare pubbliche; ampliare la platea dei soggetti che partecipano alle gare di servizi di architettura e di ingegneria; incentivi per le aggregazioni professionali; onorari decorosi per i Consulenti

Un passo avanti verso una Legge dei Lavori pubblici più equa

Riportiamo di seguito il comunicato stampa di Inarsind del 17 gennaio 2016 Anche Inarsind plaude alla emanazione del Disegno di Legge che delega al Governo la riforma del codice degli appalti. In particolare trovano finalmente riscontro nella delega alcuni punti su cui Inarsind si è battuta per anni come l’eliminazione dell’incentivo del due per cento