Formazione a catalogo, in arrivo nuove risorse

Dopo gli avvisi 01/19 e 03/19, Fondoprofessioni pronta a finanziare interventi formativi destinati al singolo lavoratore. Natali: «Formazione più accessibile e al passo coi tempi» «La dinamicità e l’evoluzione del mercato dei servizi professionali richiede che anche la formazione continua sia sempre più accessibile, incisiva e al passo con i tempi – ha commentato Marco
Dopo gli avvisi 01/19 e 03/19, Fondoprofessioni pronta a finanziare interventi formativi destinati al singolo lavoratore. Natali: «Formazione più accessibile e al passo coi tempi»

«La dinamicità e l’evoluzione del mercato dei servizi professionali richiede che anche la formazione continua sia sempre più accessibile, incisiva e al passo con i tempi – ha commentato Marco Natali, presidente di Fondoprofessioni – e con gli Avvisi a catalogo vogliamo facilitare ulteriormente l’accesso alla formazione finanziata, accreditando nuovi corsi destinati agli studi professionali».

 

Dopo la pubblicazione degli Avvisi 01/19 e 03/19 si avvicina, quindi, l’emanazione di un nuovo Avviso. «Gli Avvisi recentemente pubblicati mettono a disposizione 4,8 milioni di euro per il finanziamento di attività monoaziendali e pluriaziendali, con l’Avviso a catalogo, invece, intendiamo sostenere interventi formativi individuali, ovvero relativi al singolo lavoratore», ha commentato Paolo Andreani, vice presidente del Fondo. Gli studi professionali aderenti a Fondoprofessioni, partecipando agli Avvisi a catalogo, hanno la possibilità di scegliere il corso di proprio interesse tra centinaia di attività accreditate, realizzate dagli enti formatori sul territorio, e ottenere il rimborso della quota di partecipazione. I corsi a catalogo riguardano tematiche di grande interesse per gli Studi professionali. «Gli Avvisi a catalogo rappresentano uno strumento molto efficace per dare continuità alla formazione del personale dipendente, in linea con le esigenze provenienti dal settore dei servizi professionali – ha dichiarato Franco Valente, direttore di Fondoprofessioni – Vogliamo continuare a puntare sull’agilità nell’accesso ai contributi, fondamentale per incentivare la formazione continua nelle micro-imprese, siano esse studi professionali o aziende di altri settori».

 

Velocità ed efficacia rappresentano proprio i punti di forza degli avvisi a catalogo, pensati per gli studi professionali che hanno bisogno di formare il proprio personale, evitando tempi di attesa nell’accesso ai finanziamenti. Sempre più studi professionali, infatti, scelgono la formazione a catalogo, utilizzando le risorse di Fondoprofessioni. E i numeri parlano chiaro. Basti pensare che solo sull’Avviso a catalogo 02/18 sono state approvate quasi 12.900 richieste di contributo. Formazione in materia contabile, amministrativa e lavoro rappresentano gli ambiti tematici più gettonati, per quanto riguarda gli Avvisi a catalogo. «Le professioni economico-amministrative vivono una fase di crescente competitività e in tale contesto l’aggiornamento professionale rappresenta un’importante leva di sopravvivenza sul mercato, adattabilità e crescita», ha concluso Natali.

 

Per informazioni sugli Avvisi a catalogo e sull’adesione gratuita al Fondo contattare il numero 06/542066 o scrivere all’indirizzo di posta elettronica [email protected]