Cittadini UE: Fondi comunitari a chi attua Stato di diritto | Confprofessioni

Cittadini UE: Fondi comunitari a chi attua Stato di diritto

05/11/2020

Nel sondaggio commissionato dal Parlamento, la metà degli intervistati ritiene prioritari salute pubblica ed economia. Seguono ambiente, occupazione e affari sociali

In un nuovo sondaggio commissionato dal Parlamento europeo e condotto all'inizio di ottobre 2020, quasi otto partecipanti su dieci (77%) in tutta l'UE sostengono che l'UE dovrebbe fornire fondi agli Stati membri solo se il governo nazionale attua lo stato di diritto e i principi democratici. La maggioranza assoluta degli europei continua a chiedere un bilancio UE più ampio per combattere COVID-19. Alla domanda su quali settori politici dovrebbe essere speso questo bilancio UE allargato, più della metà dei partecipanti (54%) afferma che la salute pubblica dovrebbe essere una priorità, seguita dalla ripresa economica e da nuove opportunità per le imprese (42%), dal cambiamento climatico e dalla protezione dell'ambiente (37%) e dall'occupazione e dagli affari sociali (35%).

Maggiori informazioni