Sanità e salute/ Niente più piombo nel PVC

14/02/2020

La Commissione ambiente ha adottato una risoluzione per sottolineare la tossicità della sostanza. Il testo sarà messo ai voti nella plenaria di febbraio

La Commissione per l'ambiente ha adottato una risoluzione sollevando obiezioni alla proposta della Commissione europea di modificare le norme relative alla concentrazione di piombo e in particolare al piombo nel PVC. I membri ritengono che le modifiche proposte non proteggano sufficientemente la salute umana e l'ambiente.

 

ll regolamento della Commissione propone di limitare l'uso e la presenza del piombo e dei suoi composti negli articoli prodotti dal polivinilcloruro (PVC), una plastica sintetica ampiamente prodotta, che stabilisce un limite massimo di concentrazione di piombo dello 0,1% del peso del materiale in PVC.

I deputati ricordano che il piombo è una sostanza tossica che può compromettere seriamente la salute, incluso il danno neurologico irreversibile, anche a basse dosi. Ritengono che i livelli proposti dalla Commissione non corrispondano ai "livelli di sicurezza" e sottolineano che esistono alternative al PVC disponibili.

La risoluzione è stata adottata con 42 voti favorevoli e 22 astensioni. Sarà ora messa ai voti durante la plenaria di febbraio a Strasburgo.

 

Maggiori Informazioni