L’importanza di dormire bene | Confprofessioni
PLP | 26/08/2020
L’importanza di dormire bene

Quindicesimo contributo della rubrica Spazio Psicologico a cura di PLP

di Antonio Zuliani
Membro del CEN di PLP

 

 

Dormire un numero adeguato di ore è molto importante per non compromettere la salute mentale e alcune funzioni cognitive importanti. Spesso si sottovalutano questi aspetti e si trascura l’importanza di un buon sonno ristoratore.

 

 

In primo luogo un sonno insufficiente può influire sull’umore e aumentare i livelli di stress, tanto che le persone con insonnia hanno 17 volte più probabilità di sviluppare ansia clinica rispetto alle persone che non sono private del sonno. Le persone non depresse che soffrono di insonnia possono avere una probabilità doppia di sviluppare la depressione rispetto alle persone che dormono bene.

Ciò potrebbe essere dovuto all’impatto che la mancanza di sonno ha sulla capacità del cervello di regolare le emozioni, il che può portare a disturbi dell’umore e al pensiero negativo.

 

 

Un secondo aspetto legato all’insufficienza di sonno riguarda la riduzione della memoria e delle capacità di apprendimento. I ricercatori hanno scoperto che anche solo cinque ore di sonno perso in un periodo di 24 ore possono interrompere la connessione tra i neuroni nell’ippocampo, l’area del cervello associata alla memoria.

 

 

Altro aspetto importante riguarda la riduzione della capacità di giudizio. 

Una mancanza di sonno può anche comportare un cattivo giudizio. Ciò può essere dovuto al fatto che la privazione del sonno influisce sulla corteccia prefrontale del cervello, l’area che controlla il pensiero logico. Tra gli esempi:

  • le persone che sono private del sonno possono avere maggiori probabilità di correre rischi. Alcuni ricercatori hanno condotto un esperimento nel quale i partecipanti potevano scegliere di ricevere una certa quantità di denaro o scommettere per più soldi, ma non ottenere nulla se avessero perso. Coloro che hanno avuto meno di cinque ore di sonno per una settimana avevano maggiori probabilità di giocare d’azzardo rispetto a quelli che avevano avuto otto ore di sonno;
  • una mancanza di sonno può renderci più impulsivi, e ciò può aumentare la probabilità che le persone private del sonno si impegnino in comportamenti aggressivi  o manchino di autocontrollo.

La privazione del sonno potrebbe anche influenzare il giudizio morale, perché compromette la capacità del cervello di usare le emozioni e la cognizione per aiutare a prendere decisioni. Tra gli esempi:

  • la mancanza di sonno può offuscare un processo decisionale etico. Ad esempio, il personale militare in combattimento può fare delle scelte che non avrebbe fatto se fosse ben riposato, ad esempio fare del male o uccidere qualcuno per salvare la vita degli altri;
  • le persone private del sonno possono imbrogliare di più. La ricerca ha anche scoperto che i partecipanti che avevano dormito solo 22 minuti in meno rispetto agli altri partecipanti la sera prima avevano maggiori probabilità di barare per vincere i biglietti della lotteria.

 

 

Infine la mancanza di sonno diviene causa di gravi incidenti. Nel 2017, ci sono stati circa 91.000 incidenti stradali segnalati dalla polizia che hanno coinvolto conducenti sonnolenti negli Stati Uniti – circa 50.000 persone sono rimaste ferite e quasi 800 sono state uccise.

Guidare mentre si è assonnati è simile a guidare sotto l’influenza di droghe e alcol. Rallenta i tempi di reazione e la consapevolezza dei pericoli e riduce la capacità di prestare attenzione a ciò che si sta facendo.

E’ stato riscontrato che i conducenti che avevano dormito meno di quattro ore nel precedente periodo di 24 ore avevano 15,1 volte più probabilità di essere responsabili di un incidente d’auto rispetto ai conducenti che avevano dormito dalle sette alle nove ore durante lo stesso periodo. Anche molti incidenti sul lavoro sono attribuibili al sonno insufficiente. I lavoratori privati del sonno hanno il 70% in più di probabilità di avere incidenti sul lavoro e il doppio delle probabilità di morire per incidenti rispetto ai lavoratori ben riposati (the National Sleep Foundation, 2020).

 

 

In conclusione: curiamo con amore e attenzione il nostro sonno, è una funzione fondamentale e strategica per il benessere.