Confprofessioni al tavolo virtuale sul funzionamento dei protocolli di sicurezza e sulla campagna vaccinale nei luoghi di lavoro | Confprofessioni
25/03/2021
Confprofessioni al tavolo virtuale sul funzionamento dei protocolli di sicurezza e sulla campagna vaccinale nei luoghi di lavoro

L'incontro, alle 14:00 del 25 marzo, ha visto la presenza del Ministro del Lavoro Orlando e del Ministro della Salute Speranza

Sì di Confprofessioni ad un protocollo nazionale per la campagna vaccinale nei luoghi di lavoro. La proposta emersa al tavolo di confronto del 25 marzo con il Ministro del Lavoro, Andrea Orlando, e il Ministro della Salute, Roberto Speranza, è stata accolta positivamente dal presidente di Confprofessioni, Gaetano Stella, che è pronto a mettere le strutture territoriali della Confederazione a disposizione della campagna vaccinale a favore dei dipendenti, dei datori di lavoro e dei liberi professionisti degli studi professionali, nel rispetto delle fasce di priorità indicate dal Governo. 

 

«Il protocollo sulle vaccinazioni va ad integrare il protocollo sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, sottoscritto nell’aprile dello scorso anno» ha detto Stella, «e sarà comunque un canale parallelo rispetto a quello utilizzato per tutti i cittadini tramite le ASL territoriali»

 

 

«Per ampliare la rete dei vaccinatori il Ministero della Salute ha già stipulato accordi con FIMMG (Federazione Italiana Medici Di Medicina Generale), FIMP (Federazione Italiana Medici Pediatri) e ANDI (Associazione Nazionale Dentisti Italiani)», ha continuato il presidente di Confprofessioni. «Si tratta di associazioni aderenti a Confprofessioni che potrebbero essere disponibili per portare avanti la campagna vaccinale nelle nostre realtà, studi professionali di piccole e medie dimensioni».

 

 

«Per incoraggiare la campagna vaccinale proponiamo inoltre di prevedere il riconoscimento di un incentivo, ad esempio sulla contribuzione Inail, per le aziende di qualsiasi dimensione che mettono a disposizione i propri spazi per la sicurezza dei propri lavoratori» - ha concluso Stella.